La frecciata di Toti ai comitati di Certosa: “Cerchiamo di non scindere l’atomo, non si può fare un comitato ogni tre case”

Genova“Credo che sia un quartiere che può serenamente guardare al futuro. Chi vuole soffiare sull’ansia dei cittadini credo che non faccia né un favore a sé stesso, né ai cittadini”.
Questo il commento del Governatore Toti dopo l’incontro di stamattina, in Regione, con una delegazione di commercianti di Certosa che ieri sera hanno manifestato in piazza Petrella.

Toti tiene a precisare come ci sia stato “un dialogo continuo e costante che le amministrazioni locali hanno mantenuto in questi mesi con le realtà commerciali e imprenditoriali della zona”, e lancia una frecciata ai comitati: Io capisco che in una zona della città che certamente ha sofferto nascano comitati, comitatini e comitatetti, e ognuno si faccia il suo comitato, ma cerchiamo di non scindere l’atomo altrimenti tra un po’ avremo comitati di ogni genere”.

“Quello che stiamo facendo lo sano tutti e c’è poco da discutere. Quello che ci hanno chiesto è, essenzialmente, di andare avanti con quello che stiamo facendo” , taglia corto il Sindaco Bucci che non si esprime neppure sulle proposte di ricostruzione del Morandi, la cui presentazione era in scadenza ieri: “Io non ho visto assolutamente niente, non so nulla”.

“Abbiamo avuto rassicurazioni sia da Toti che da Bucci, ma prima di dire che siamo soddisfatti dell’incontro di oggi, aspettiamo di vedere i fatti”.
Sulle difensive, dunque, i commercianti di Certosa che chiedono certezze e, infatti, il portavoce Pietro Lombardo precisa: “Quando verrà fatta la zona franca? Verranno decurtati i soldi che ci ha dato Società Aautostrade dalle richieste effettuate con il modello AE? (quello messo a disposizione dalla Regione per la segnalazione dei danni alle attività economiche). Ad oggi solo Autostrade ci ha dato un po’ di respiro”.

Di diverso avviso il Presidente del Civ ViviCertosa, Enzo Greco, che si dissocia dalla manifestazione spontanea di ieri sera e precisa che il dialogo con le istituzioni è sempre stato costruttivo. Quindi nega qualsiasi spaccatura tra i commercianti: “Nessuna spaccatura, è normale che in una comunità ci siano iniziative personali”.

st

 

 

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.