Riace è in festa per il ritorno di Mimmo Lucano

Reggio Calabria – A pochi giorni dalle dimissioni di Claudio Falchi, fondatore della sezione locale della Lega che ha sostenuto il nuovo sindaco, Antonio Trifoli, e che ha abbandonato il Consiglio Comunale di Riace il 2 settembre scorso, e in coincidenza con il fallimento del contratto di governo Lega-M5S che ha visto Matteo Salvini lasciare il Viminale, a sorpresa il Tribunale di Locri concede a Mimmo Lucano il rientro a casa.
Ad accoglierlo la commozione di tutto il paese e i suoi sostenitori che hanno organizzato una festa nel borgo e appeso striscioni di benvenuto con la scritta rossa: “Bentornato Mimmo!”.

Mimmo Lucano torna a Riace: revocata la misura cautelare

La nostra rassegna stampa:
-“C’è un’alternativa alla barbarie. C’è un’alternativa all’alzare i muri. C’è un’alternativa all’odio”. Mimmo Lucano, Sindaco di Riace
-Riace: la GdF arresta il sindaco Mimmo Lucano per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e affidamento  fraudolento del servizio di raccolta rifiuti
-Un Paese in cortocircuito
-USB Catanzaro in sostegno a Mimmo Lucano: “Il 6 ottobre saremo in piazza a Riace, arrestateci tutti”
-Locride: in terra di ‘ndrangheta l’anomalia è Riace
-Il Tar della Calabria boccia il Viminale, Riace resta nello Sprar
-Mimmo Lucano torna a Riace per la chiusura della campagna elettorale: “Riace ha trasmesso al mondo un messaggio di umanità”
-Mimmo Lucano a Riace per il voto
-Lega pigliatutto, anche a Riace
-Elezioni a Riace: ristabilire la verità dei numeri